Sestriere

Sestriere

Towns

Il Comune di Sestriere si trova sul colle omonimo a cavallo della Val Chisone e della Valle di Susa ed è dominato a nordovest dal monte Fraiteve (2.701 m), a sudest dal monte Sises (2.658 m), dalla Punta Rognosa di Sestriere (3.280 m) e dal monte Motta (2.850 m). Le origini di Sestriere sono molto recenti: il comune sorse per regio decreto il 18 ottobre 1934 sul comprensorio territoriale dell'ex Comune di Champlas du Col, ovvero dell'ex Comune di Sauze di Cesana e della frazione Borgata di Sestriere. Il colle del Sestriere sin dal tardo medioevo ebbe una certa importanza nel favorire traffici commerciali tra  l’Alta Valle di Susa con la Valle Chisone,  ruolo facilitato ulteriormente con la sua strada carrozzabile nel 1814 per volere di Napoleone. L’edificazione del Sestriere fu pianificata da Giovanni Agnelli, capostipite della FIAT , progettata da architetti di grande fama e con ingenti investimenti economici e improntata verso una modernità e innovazione tipici dell’epoca, ma destinata per la stessa classe imprenditoriale che l’aveva realizzata. All’epoca sulle vaste praterie del colle del Sestriere vennero costruiti i primi due alberghi a torre con rampa elicoidale e privi di gradini conosciuti come gli alberghi Duchi d'Aosta e La Torre di Bonadè Bottino nonché il fiabesco Hotel Principi di Piemonte (1932) di G. Chevalley e M. Passanti.  Nella costruzione del Sestriere Agnelli fece costruire anche la chiesa di S.Edoardo Confessore in memoria del figlio morto tragicamente. La chiesa in stile neoromanico è stata progettata da Bonadè Bottino presenta uno stile sobrio pur ospitando numerose opere d’arte realizzate da artisti contemporanei, tra i quali la Via Crucis di Francesco Messina, e l’acquasantiera in marmo bianco, nero e rosa e i portali in bronzo realizzati da Arturo Dazzi (1936).

Con un continuo investimento in infrastrutture per la ricettività che ne rendono ancora oggi è uno dei posti meglio organizzati e attrezzati per le attività sciistiche, le prime funivie installate dirette ai monti Banchetta, Fraiteve, Alpette e Sises determinarono la nascita della prima stazione totalsky delle Alpi. La vicinanza e la facilità di raggiungimento da Torino permise l’accesso anche dei ceti medi alla disciplina dello sci, che vide poi negli anni Settanta la nascita del fenomeno di massa. La vita e la storia di Sestriere sono strettamente legate al mondo dello sci: l'esordio delle piste da sci di Sestriere nelle gare di Coppa del Mondo risale al 1967 quando si disputarono due discese libere sulla ripida pista "Banchetta", poi ospitò i Mondiali di Sci del 1997, sino alle Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali di Torino 2006: Sestriere è la località sciistica che in assoluto ha ospitato il maggior numero di gare titolate a livello internazionale. Le sue vaste piste da sci sono collegate attraverso la Via Lattea alle piste di Sauze d’Oulx, Cesana e Frejus, e molte di esse si animano in estate come piste da golf e bike park con percorsi specifici per mountain bike.

Superficie 25,80 km²
Abitanti 877
Altitudine 2035 m slm

  Via Europa, 1 , 10058 Sestriere
tel: 0122.750613
info@comune.sestriere.to.it |

View as a list

  • Aug. 5, 2020 - Oct. 31, 2020: Jargon Street Poster Art in Sestriere
  • Oct. 24, 2020: Alba - Sestriere Italy Tour