Castello

Avigliana

Archeologia

Il castello di Avigliana fu fatto costruire nel 942 da Arduino Glabrione, marchese di Torino. Rimase per molti secoli la chiave della Val di Susa. Data la sua posizione, ebbe notevole sviluppo, ma anche distruzioni e saccheggi. Fu ampliato, munito di mura merlate e ponti levatoi. Perse poco per volta l'aspetto di maniero feudale per trasformarsi in fortezza, cingendosi di bastioni, trincee e spalti erbosi. Venne definitivamente distrutto dalle truppe francesi del maresciallo Catinat nel 1691.

  10051 Avigliana
tel: 011.9311873
ufficioiat@turismoavigliana.it |

Per le visite guidate al castello e al Borgo medievale contattare l'Ufficio Informazioni Turistiche di Avigliana, corso Laghi 389,
tel. 0119311873
ufficioiat@turismoavigliana.it

Accesso libero.

Domenica 25 settembre in occasione della “Giornata del patrimonio archeologico della Valle di Susa” aperto dalle ore 10-12.30 e 14.30-18.
Per l'occasione:

- A3, Associazione Archeologica Aviglianese, propone visite accompagnate gratuite al castello di Avigliana e chiesa priorato di San Bartolomeo al lago piccolo.

- ARA, Arte Restauro Archeologia propone al pubblico prove di scavo archeologico guidati da professionisti delsettore dei Beni Culturali, ingresso ad offerta libera, dalle ore 10.00alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00, presso il sito archeologico simulato ai piedi del Castello di Avigliana.

 

Visualizza come lista